© puntOrtona

Il blog di Ortona: gratuito e libero come te

09/04/17

I cittadini invocano la vigilanza, degrado cittadino


Tiene banco in città il problema legato agli escrementi dei cani non raccolti dai propri possessori.

Ultimamente una signora ortonese, residente in un altra città per motivi di lavoro, è andata su tutte le furie, riguardo la pessima immagine del centro urbano invaso dalle feci dei cani.
Le lamentele sono rivolte alla mancanza di controlli e di vigilanza da parte degli organi predisposti a tali adempimenti.
" Per arginare il fenomeno degli incivili occorre tolleranza zero, chi trasgredisce le regole va multato. Giorni fa non potevo rientrare a casa, ho dovuto telefonare a mia moglie per fargli pulire con l'acqua bollente le feci di un cane abbandonate sullo scivolo.", sottolinea un diversamente abile in carrozzina.
Un consigliere comunale la settimana scorsa ha redarguito in Via delle speranze una donna che ha nascosto sotto un'autovettura le feci del proprio animale.
Episodi intollerabili che fanno parte della quotidianità cittadina.

Le regole sono poche:  microchip, museruola per i cani ritenuti per legge pericolosi, a guinzaglio, sacchetto e paletta e una bottiglietta d'acqua per diluire le urine.
Un atto d'amore verso l'animale da compagnia e il decoro urbano. della propria città.
La vigilanza prima di tutto!
La tua Pubblicità con puntOrtona
La tua pubblicità con puntOrtona