© puntOrtona

Il blog di Ortona: gratuito e libero come te

22/05/17

La poetessa ortonese Vinia Mantini sul podio del folklore-

Il quarto Festival dei Cori Folkloristici elogia la poetessa ortonese Vinia Mantini.
La Kermesse di Lanciano svoltasi il 21 maggio c. m. molto titolata nell'ambiente del folklore abruzzese, ha visto la partecipazione di molti Cori della Regione Abruzzo.
Il dialetto, rivalutato nell'ultimo decennio, svolge un ruolo culturale e storico fondamentale per rivisitare la vita quotidiana dei nostri antenati.
La poesia, la canzone e il racconto fanno parte delle storie di vita di ognuno di noi.
Una frase in dialetto contiene "frammenti" che ti riporta indietro nel tempo ma che ti fa anche riflettere sulla vita quotidiana.
Vinia Mantini, da molti anni scrive poesie e brani pieni di contenuti accaduti nella nostra terra durante il primo dopoguerra, periodo della rinascita del nostro Paese ma con poche risorse all'interno dei nuclei famigliari.
"Lu tozze di lu pene era un opzional".
Il primo premio conseguito al Teatro Fenaroli di Lanciano con il brano "Vende che viè da lu mare", musicata dal maestro Panfilo De laurentis, è un altro attestato di stima per la poetessa ortonese Vinia  Mantini.

Il "pezzo" è stato eseguito dalla corale "Cesare De Titta" di Perano.
Ad Maiora!

Tommaso Tucci

La tua Pubblicità con puntOrtona
La tua pubblicità con puntOrtona