© puntOrtona

Il blog di Ortona: gratuito e libero come te

06/06/17

La poetessa Vinia Mantini ottiene un ambito riconoscimento

La canzone popolare mantiene inalterato il suo fascino.
La città di Ortona, è diventata il simbolo della musica popolare abruzzese fin dagli anni 1920,  quando in virtù della canzone scritta da Luigi Dommarco e musicata da Guido Albanese, VOLA VOLA, raggiunse un successo inimmaginabile.
VOLA VOLA diventò nel tempo l'Inno d' Abruzzo e la nostra città con le famose Maggiolate diventò il punto di riferimento dei poeti dialettali.
Da quando "pazzijavame a vola, vola" molti poeti ortonesi hanno calcato le orme del maestro Luigi Dommarco con buoni successi e riconoscimenti.
Attualmente la poetessa Vinia Mantini sta ottenendo consensi positivi da giurie qualificate di  alto livello culturale.
L'ultima della serie, il secondo posto conseguito il quattro di giugno al Festival Internazionale Chorus Inside Summer, con i suoi bellissimi testi musicati dal maestro della corale di Fara Filiorum in Petri, Francesco D'Urbano.
I canti inediti di Vinia Mantini: "La Notte e l'Amore" e "Maiella Bella" sono destinati,  probabilmente, ad avere successo tra gli appassionati della musica popolare.






La tua Pubblicità con puntOrtona
La tua pubblicità con puntOrtona