© puntOrtona

Il blog di Ortona: gratuito e libero come te

24/08/17

Le campagne in balia dei cinghiali

Le lamentele dei coltivatori e dei residenti nelle zone periferiche dell'ortonese ancora senza riscontro.
I cinghiali al calar del sole, scalano i fossati e fanno razzie sulle coltivazioni.

I terreni appaiono "arati" dai maiali selvatici i quali distruggono le coltivazioni in lungo ed in largo.
Camminare sui terreni pieni di buche risulta anche pericoloso per l'uomo che può rimediare distorsioni alle caviglie.
I coltivatori ne sanno qualcosa di questi problemi, si sono rivolti alle Istituzioni ma finora non hanno ottenuto risposte positive in tal senso.
Il Sindaco di Atessa, Giulio Borrelli, ha preso provvedimenti concreti per l'abbattimento di centinaia di cinghiali. La sicurezza dei contadini in particolare va salvaguardata anche in vista dell'apertura della vendemmia.

Nel territorio di Ortona sono diventati un autentico flagello e oramai si incontrano in tutte le frazioni nonché in riva al mare nella zona di San Donato e nei terreni adiacenti il fiume Moro.
In Abruzzo si calcola che i danni causati dalla fauna selvatica ammontano a circa tre milioni di euro.
I rimborsi in favore degli agricoltori vengono elargiti soltanto parzialmente e molti non inoltrano neanche la domanda di risarcimento alla Regione Abruzzo.
Le nuove disposizioni dell'assessore all'agricoltura Dino Pepe, sulla caccia al cinghiale per tutto l'arco dell'anno, stanno ottenendo buoni risultati con l'abbattimento nel 2016 di circa 10.000 esemplari.
Il Comune di Ortona farebbe bene ad intraprendere provvedimenti urgenti.




La tua Pubblicità con puntOrtona
La tua pubblicità con puntOrtona