© puntOrtona

Il blog di Ortona: gratuito e libero come te

01/02/18

La Candelora, se piove l'inverno dura altri 40 giorni-

La Calderola nostrana, le credenze popolari hanno 'eletto' il 2 febbraio come uno di quei giorni utili a trarre auspici per il futuro, per predire l'esito dei raccolti.

Da un punto di vista tecnico-agricolo, è importante che in certe fasi dello sviluppo del grano e della vite le condizioni meteorologiche siano favorevoli. E così, dice un proverbio: "se piove per la Calderola si rinnovano quaranta giorni d'inverno".
In effetti la giornata si trova a metà strada tra il Natale e la metà di marzo, quindi non è impossibile che altri quaranta giorni di cattivo tempo possano trascorrere prima della primavera.
                                                         La festa religiosa.
Il 2 febbraio si celebra la presentazione di Gesù al Tempio. Il nome 'Candelora' viene attribuito dalla tradizione popolare perché oggi si benedicono le candele, simbolo di Cristo "luce per illuminare le genti".  Fu per questo, per portare luce alle genti, che il vecchio Simeone - secondo il Vangelo - chiamò Gesù durante l'episodio della presentazione al tempio, prescritta per i primogeniti maschi.
In tutte le Chiese si effettua il rito religioso della benedizione delle candele.
Buona Festa.
La tua Pubblicità con puntOrtona
La tua pubblicità con puntOrtona