© puntOrtona

Il blog di Ortona: gratuito e libero come te

18/10/18

Rotary nel mondo : A un passo dalla Vittoria…

Carissimi, Ortonesi

nella veste di addetto alle pubbliche relazioni del RotaryClub di Ortona vi trasmetto l' invito del presidente, C.V.  Lelio del Re, alla conferenza che si terrà nell'Aula Magna dell'Istituto Nautico di Ortona in via Mazzini il 24 ottobre 2018 alle ore 18 in occasione della Giornata Mondiale della Polio. Allego, oltre all'invito, la locandina della manifestazione e la copia di un volantino in cui si cita il Progetto End-Polio Now, principale attività internazionale del Rotary, e, nella seconda pagina, si traccia una brevissima storia del Rotary nel mondo,in Italia e a Ortona.


Con i migliori saluti, Salvatore (Rino) Nicolai.

Abbiamo incominciato la battaglia contro la piaga della Poliomielite nel 1979, nelle Filippine. 
Nel 1988 abbiamo esteso il campo a tutto il mondo con i partners della GPEI (Global Polio Eradicative Initiative): UNICEF, Organizzazione Mondiale della Sanità, C.D.C. (Centers for Disease Control and Prevention) e Fondazione Bill e Melinda Gates.
Nel 1988 la malattia era endemica in 125 Paesi. Oggi solo in 3 …




Il Rotary nel mondo 
Il Rotary è una rete globale di un milione e duecentomila persone, raggruppate in circa trentacinquemila club in tutto il pianeta, fra le quali vi sono professionisti competenti nella promozione di nuove iniziative e nella soluzione di problemi organizzativi, che desiderano un mondo in cui gli uomini si uniscano e agiscano per creare duraturi cambiamenti nel globo, nelle loro comunità e in loro stessi. Dall’anno della sua fondazione, avvenuta a Chicago nel 1905, ha realizzato progetti per promuovere la pace, combattere le malattie, migliorare l’approvvigionamento d’acqua potabile e le condizioni igieniche delle popolazioni più bisognose, sostenere la maternità e l’infanzia, sostenere l’istruzione e l’educazione, far crescere le economie locali più povere investendo complessivamente, attraverso la Fondazione Rotary suo braccio finanziario, 3 miliardi di dollari. I suoi ideali e la sua organizzazione sono sopravvissuti a due Guerre Mondiali e a innumerevoli conflitti regionali. I soci di tutto il mondo sono tuttora impegnati nell’attività di servizio professionalmente qualificata a favore dell’Umanità e non hanno paura di sognare in grande e di perseguire obiettivi audaci.
Il Rotary in Italia
Il primo Club nasce a Milano il 19 giugno 1923. Primo Presidente è James Henderson, industriale della Cucirini Cantoni Coats, primo segretario Leo Giulio Culletton, ingegnere irlandese residente per lavoro a Milano. Nel periodo fascista il Rotary, portatore di valori incompatibili con il regime, vive anni difficili. La politica apertamente razzista consolidata dopo la promulgazione delle Leggi Razziali, fa precipitare i rapporti con il Governo e determina, il 14 novembre 1938, lo scioglimento coatto dei club italiani. Analoga sorte avevano subito l’anno prima quelli della Germania nazista. Durante e dopo la liberazione dell’Italia avviene la progressiva riapertura dei Club: a maggio del 1944 quello di Messina, a luglio quello di Palermo e nei mesi successivi quelli di Napoli e Firenze. Nel 1946 rinasce il club di Milano e, con un certo ritardo, nel 1948, quello di Roma. Nel giugno 1979 a Roma, alla presenza di diecimila rotariani di tutto il mondo, si svolge 70° Congresso del Rotary International che approva l’importantissimo Programma delle 3H (Hunger, Health, Humanity) ponendolo tra le attività principali della Fondazione Rotary. Il 13 marzo 2000, durante la presidenza internazionale dell’italiano Carlo Ravizza, papa Giovanni Paolo II benedice sedicimila rotariani convenuti a Roma per il grande Giubileo. E’ l’evento decisivo per suggellare il superamento di contrasti e diffidenze del passato. Oggi numerosi religiosi sono soci rotariani, come il concittadino Padre Gianmaria Polidoro OFM ad Assisi, e alcuni hanno ricoperto le cariche di Presidenti di Club Rotary e di Governatori di Distretto. 
Il Rotary a Ortona
Il Club è stato fondato nel 1982, presieduto nei primi due anni da Federico Tiberio, preside di Scuola Media in Ortona. Nei trentasei anni della sua vita ha partecipato a numerosi progetti internazionali e distrettuali e ha realizzato numerose azioni a vantaggio della comunità locale. Tra le tante ricordiamo il contributo costante al progetto internazionale Polio Plus - End Polio Now,  a quelli distrettuali Vita per l’Albania e Progetto Fenice, il Rotary Campus abruzzese e il Corso di Telelavoro entrambi a favore delle persone diversamente abili, il progetto internazionale Fishing Rod gestito con il Club di Roma Appia Antica, il restauro dell’Oratorio del Crocifisso e dei suoi due preziosi affreschi medievali, uno venerato come miracoloso, nella Chiesa di santa Caterina d’Alessandria di Ortona, e la realizzazione di nuove infrastrutture sportive dell’Oratorio salesiano di Ortona nell’ambito del progetto Rotary don Bosco.

La tua Pubblicità con puntOrtona
La tua pubblicità con puntOrtona