© puntOrtona

Il blog di Ortona: gratuito e libero come te

22/02/19

Arriva il metano nella zona nord di Ortona

OPERE PUBBLICHE

Il programma triennale delle opere pubbliche, messi in cantiere nel 2019 investimenti per 6 milioni di euro
La giunta comunale ha approvato il Piano triennale delle opere pubbliche 2019-2021, provvedimento che si aggancia all’approvazione del bilancio di previsione. Nell’annualità corrente l’amministrazione Castiglione ha programmato un piano di investimenti di 6 milioni ricorrendo in gran parte alla disponibilità finanziaria propria o proveniente da altre destinazioni pubbliche e private e un ricorso alla contrazioni di mutui per 1 milione e 300mila euro.
Le opere pubbliche che saranno appaltate riguardano il completamento delle rete metanifera nelle frazioni per 200mila euro che riguarderà la zona nord di Ortona, sempre sul territorio comunale la sistemazione delle strade con una spesa di 450mila euro quest’anno e altri 400mila euro nelle due successive annualità. Importanti investimenti sono previsti anche in progetti di riqualificazione del centro urbano con lo stanziamento di 170mila euro per la Piazza degli eroi canadesi già Piazza Plebiscito, 150mila euro per la sistemazione di strade e marciapiedi e 198mila per lavori di adeguamento, manutenzione e completamento di opere di urbanizzazione. Il capitolo edifici scolastici prevede un sostanzioso investimento con fondi regionali per un totale di 1 milione e 950mila euro ripartiti tra le scuole materne di Gran Sasso e San Nicola, le scuole dell’infanzia di San Giuseppe e Gran Sasso e la sede centrale della scuola media Pugliesi. A questi progetti di riqualificazione e adeguamento sismico si aggiungono 300mila euro di fondi comunali previsti nel biennio 2019/20 e impegnati per le verifiche sismiche di I e II livello per gli edifici strategici comunali, comprese le scuole. Sul versante delle infrastrutture turistiche sono previsti 700mila euro per opere a difesa della costa e 100mila euro per la realizzazione degli accessi al mare e di nuovi parcheggi. Due interventi importanti riguardano la realizzazione di nuovi loculi nel cimitero capoluogo con un progetto di 145mila euro per 101 loculi in fase di completamento e quello più decisivo in termini di ampliamento con il progetto previsto in tre anni per complessivi 3 milioni di euro di opere da realizzare attraverso l’autofinanziamento. Nell’annualità 2020 è invece programmata la sistemazione e l’ampliamento del cimitero di Villa Grande con un investimento di 610mila euro e il restauro della chiesa cimiteriale SS Trinità per 500mila euro. Tre programmi di intervento di 100mila euro ciascuno sono previsti per gli edifici comunali con progetti di riqualificazione e manutenzione sul Teatro comunale e polo museale, gli uffici dell’anagrafe e la sala Eden mentre uno stanziamento di 150mila euro è impegnato per l’adeguamento della sala cinematografica “Zambra” in fase di progettazione esecutiva. Infine sono stanziati 100mila euro per la ristrutturazione e l’adeguamento degli impianti del parcheggio multipiano Ciavocco che dovrebbe permettere la definitiva apertura della struttura  che può rideterminare la viabilità urbana e il piano traffico comunale. Al programma delle opere del Piano triennale si devono aggiungere altri 5 interventi con l’accensione di mutui al di sotto della soglia dei 100mila euro con progetti significativi sulle scuole con 60mila euro per l’edificio della materna di Caldari e 50mila euro per la realizzazione di due tettoie in ferro all’uscita delle scuole di Piazza San Francesco e Villa Grande. In tema di riqualificazione territoriale sono previsti 50mila euro per il parco verde a Caldari e 30mila euro per un intervento sul borgo dell’Acquabella che prevede la valorizzazione del borgo dei pescatori e il restauro dell’antica fonte. Infine sono impegnati 40mila euro per la realizzazione di un ascensore esterno per l’accesso alla sede centrale del Palazzo municipale.          
«Gli interventi programmati in questo Piano triennale sono opere strategiche per lo sviluppo del nostro territorio e per raggiungere questo obiettivo – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Giovanni Totaro – sono state impegnate nel bilancio comunale rilevanti risorse finanziarie che quest’anno superano i 5 milioni di euro. Ora massima attenzione va posta alla successiva fase di coordinamento di tutti questi progetti e sulla capacità di concludere le procedure di appalto in breve tempo per avviare i cantieri. Per questo ringrazio il costante impegno e lavoro dei nostri tecnici dell’ufficio tecnico, già impegnati nell’iter del Piano regolatore, del Piano demaniale che a stretto giro approderà in aula consiliare e con gli altri strumenti di programmazione territoriale avviati in questa prima fase di amministrazione. E per potenziare questo importante settore comunale prevediamo nella pianta organica comunale l’incremento di personale con due figure tecniche che andranno a potenziare gli uffici».              


Ufficio stampa e segreteria sindaco
Barbara Napoliello 347.9258684
Paolo Budani 333.3614664
La tua Pubblicità con puntOrtona
La tua pubblicità con puntOrtona