© puntOrtona

Il blog di Ortona: gratuito e libero come te

31/07/19

Eventi di spessore ben riusciti, mancano le aree di sosta.


Una marea di gente ha partecipato alla Notte Bianca di Ortona.

L'evento ben organizzato il 20 luglio, ha avuto i consensi favorevoli della critica ma ha evidenziato ancora una volta, il problema legato ai parcheggi.
Molte persone, infatti, non hanno trovato gli spazi per la sosta e sono stati costretti ad optare per una soluzione alternativa in altre città.
La città di Ortona necessita di ulteriori aeree adibite alla sosta.
Il quartiere di San Giuseppe, ad esempio, potrebbe essere una delle soluzioni.
Ulteriori posti macchine potrebbero essere ricavati bonificando la zona dell'ex Sangritana, oppure, attraverso la demolizione di alcune palazzine Ater, disabitate da molto tempo.
Il terreno incolto situato nei pressi del cimitero potrebbe essere utilizzato, quale area adibita, in caso di necessità, a parcheggio.
Il successo di pubblico registrato la notte BIANCA deve essere il punto di partenza per progettare nuovi parcheggi. Gli eventi richiamano molte persone, il bus navetta è soltanto un palliativo, non risolve il problema, anzi, rimarca il problema parcheggi. La città ha bisogno di strutture adeguate.
                                             




Tommaso Tucci






La tua Pubblicità con puntOrtona
La tua pubblicità con puntOrtona