© puntOrtona

Il blog di Ortona: gratuito e libero come te

19/11/19

Diploma di Benemerenza della Camera di Commercio a Rocco Tucci

Chi è Rocco Tucci? Domanda superflua, risposta scontata. Tutti conoscono la sua storia.
La passione per la bicicletta, la scalata sulla cima Coppi, le Cime di Lavaredo, le Tre Valli Varesine, il Bloc House, i Cammini e tante altre partecipazioni da cicloamatore.


Un palmares ineguagliabile, da primo della classe. Le sue avventure iniziano già a 16 anni, quando ha girato l'Europa in autostop dimostrando fin da subito le sue doti di coraggio e spirito di sacrificio straordinario. Visita le più belle città del vecchio continente; conosce tante persone, impara qualche parola in inglese, francese e tedesco. Fa esperienza di vita.


Divenuto ragazzo di bottega, lavora con il maestro ebanista Mazzini Costanzo, che ricorda con profonda gratitudine: "A Mazzini devo tanto, una bravissima persona, inimitabile".
In seguito, trova lavoro in un'industria meccanica di Reggio Emilia. Poi firma un contratto con una ditta del settore agricolo e diventa agente di commercio.
Dopo un inizio in sordina, ha trovato la propria dimensione ed è cresciuto professionalmente fino a diventare fiduciario della ditta.

Scopre la passione per la bicicletta e ne diventa un tecnico esperto. Una nutrita schiera di cicloamatori scelgono Rocco quale tutor per le esigenze tecniche specifiche della propria due ruote: dalla misurazione della pressione delle gomme all'altezza del sellino e ad altri accorgimenti indispensabili quando si cerca quella pedalata in più.
La sua bici riposta nel bagagliaio lo segue in tutti i movimenti, è inseparabile.


Poi intraprende altre nuove avventure, partecipando a numerosi raduni amatoriali e raggiungendo traguardi impensabili. Tra queste, anche la passione per i Cammini: da Santiago di Compostela a Lourdes, Fatima e a tanti altri luoghi di fede.
Ciascuna avventura è trascritta su un diario nel quale confessa e racconta i giorni dei Cammini. "Una volta io e il mio compagno di viaggio Renato Sarchese, non trovammo alloggio e dormimmo all'interno di un ascensore, insieme alle nostre bici", racconta con il sorriso Rocco Tucci.

Uno su mille ce la fa è il titolo di un brano di Gianni Morandi. Ad Ortona, probabilmente, uno su 22.000. Ma Rocco Tucci è unico, non si smentisce, raggiunge altri importanti traguardi. Vince la sua battaglia con il "cuore" e riceve l'ambito premio di Benemerenza alla Camera di Commercio per i suoi 50 anni di lavoro.


Complimenti Rocco, avanti così.


Ad majora!

Tommaso Tucci

La tua Pubblicità con puntOrtona
La tua pubblicità con puntOrtona