© puntOrtona

Il blog di Ortona: gratuito e libero come te

01/04/20

Lo sport ancora al palo, forse riapre a fine maggio. Porte sigillate

Quando si potrebbe ricominciare a giocare in Serie A e nello sport della regione Abruzzo. 

Fine maggio?

Tra la metà della prima e la fine della seconda settimana di maggio in quasi tutte le regioni d’Italia i tamponi negativi potranno arrivare a zero. Certo, ci saranno regioni più avanti (il Trentino-Alto Adige potrebbe essere la prima a toccare quota zero, il 6 aprile, seguita il 7 dalla Basilicata, l'8 dalla Valle d’Aosta e il 9 dalla Puglia), ma poi toccherà anche alle altre: il Veneto potrebbe festeggiare il 14, il Lazio il 16, la Lombardia il 22, l'Emilia Romagna il 28, la Toscana il 5 maggio. Entro il 16 maggio in 16 delle 20 regioni le nuove diagnosi di Covid-19 si azzereranno. Resterebbero i malati da guarire... Più lungo il decorso in Marche, Molise, Sardegna e Campania. Almeno questo dicono ora i dati. Ecco perché per qualche club potrebbe rendersi necessario allenarsi e giocare in regioni a contagio zero. Ma tutto dipenderà da quando si inizierà. Impossibile dire ora chi eventualmente dovrà emigrare in ritiro e dove. Un mossa volta a tutelare la salute dei calciatori delle singole squadre e degli avversari che altrimenti sarebbero chiamati ad andare in una regione... ancora a rischio.

Le varie ipotesi

Il 2020-21 inizierà in base a quando finirà il 2019-20. Da fine agosto (il 30) a metà settembre (il 6 o il 13) ogni data potrebbe essere buona. La Liga spagnola ha ipotizzato di giocare anche nella pausa di Natale (come succede da sempre in Inghilterra). In Italia, dove l'esperimento è stato fatto nel 2018, non siamo ancora arrivati alla verifica di questa soluzioneor Economics and Finance (Eief), un centro di ricerca universitaria indipendente che ha analizzato i numeri dell'andamento del Covid-19 regione per regione. Cosa è stato evidenziato? Che tra la metà della prima e la fine della seconda settimana di maggio in quasi tutte le regioni d’Italia i tamponi negativi potranno arrivare a zero. Certo, ci saranno regioni più avanti (il Trentino-Alto Adige potrebbe essere la prima a toccare quota zero, il 6 aprile, seguita il 7 dalla Basilicata, l'8 dalla Valle d’Aosta e il 9 dalla Puglia), ma poi toccherà anche alle altre: il Veneto potrebbe festeggiare il 14, il Lazio il 16, la Lombardia il 22, l'Emilia Romagna il 28, la Toscana il 5 maggio. Entro il 16 maggio in 16 delle 20 regioni le nuove diagnosi di Covid-19 si azzereranno. Resterebbero i malati da guarire... Più lungo il decorso in Marche, Molise, Sardegna e Campania. Almeno questo dicono ora i dati. Ecco perché per qualche club potrebbe rendersi necessario allenarsi e giocare in regioni a contagio zero. 

Quando comincerà la prossima stagione

Il 2020-21 inizierà in base a quando finirà il 2019-20. Da fine agosto (il 30) a metà settembre (il 6 o il 13) ogni data potrebbe essere buona. La Liga spagnola ha ipotizzato di giocare anche nella pausa di Natale (come succede da sempre in Inghilterra). In Italia, dove l'esperimento è stato fatto nel 2018, non siamo ancora arrivati alla verifica di questa soluzione.

I numeri della Serie A 2019-2020

746
Gol
7.397
Tiri
2.466
Tiri nello specchio
226.803
Passaggi
1.316
Cartellini gialli
78
Cartellini rossi

Juve, Ronaldo rischia 10 mln per il taglio agli stipendi



OFFERTA 3 MESI

L’Edizione Digitale di Corriere dello Sport-Stadio per 3 mesi ad un prezzo speciale. Approfitta dell'offerta, per te a soli: 14,99 € anzichè 54,99 €
ABBONATI SUBITO!



Tutte le notizie di Calcio



PER APPROFONDIRE





Caricamento...


Loaded100.00%
Remaining Time 0:00
On This Day - La storica tripletta di Del Piero al Monaco
La tua Pubblicità con puntOrtona
La tua pubblicità con puntOrtona